Wikipedia VS patetici politici italiani

Gentili lettori,

ancora una volta l’indipendenza di Wikipedia è sotto minaccia.

In queste ore il Senato italiano sta discutendo un disegno di legge in materia di diffamazione (DDL n. 3491) che, se approvato, potrebbe imporre a ogni sito web (ivi compresa Wikipedia) la rettifica o la cancellazione dei propri contenuti dietro semplice richiesta di chi li ritenesse lesivi della propria immagine o anche della propria privacy, e prevede la condanna penale e sanzioni pecuniarie fino a 100.000 euro in caso di mancata rimozione. Simili iniziative non sono nuove, ma stavolta la loro approvazione sembra imminente.

Wikipedia riconosce il diritto alla tutela della reputazione di ognuno e i volontari che vi contribuiscono gratuitamente già si adoperano quotidianamente per garantirla. L’approvazione di questa norma, tuttavia, obbligherebbe ad alterare i contenuti indipendentemente dalla loro veridicità. Un simile obbligo snaturerebbe i principi fondamentali di Wikipedia, costituirebbe una limitazione inaccettabile alla sua autonomia e una pesante minaccia all’attività dei suoi 15 milioni di volontari sparsi in tutto il mondo, che sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per “non avere problemi”.

Wikipedia è la più grande opera collettiva della storia del genere umano: in 12 anni è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. L’edizione in lingua italiana ha quasi un milione di voci, che ricevono 16 milioni di visite ogni giorno, ma questa norma potrebbe oscurarle per sempre.

L’Enciclopedia è patrimonio di tutti. Non permetteremo che scompaia.

Vai alla discussione >>

Classifica mondiale della libertà di stampa

Libertà di stampa, l’Italia precipita al 61° posto. La classifica di Reporter sans frontier: nel 2010 era al 50° Anche gli Usa perdono terreno: dal 20° al 47° . Leggi l’articolo >>

E qui il Rapporto “Freedom House 2010″ >>

Ricordate, quando qualcuno vi dice che i finanziamenti alla carta stampata sono per la libertà di stampa … mandatelo bene a cagare!

Elenco finanziamenti ai giornali >>

Paolo Barnard incontra la Cub Trasporti di Genova

Attraverso il suo saggio “Il Più Grande Crimine” il giornalista co-fondatore di Report mostra cosa realmente si celi dietro alla disoccupazione, al perenne stato di debito e alle liberalizzazioni. Barnard supportato da fonti verificate e verificabili svela come le Elites di potere hanno portato avanti un piano per promuovere i loro esclusivi interessi a scapito della democrazia e della sovranità popolare. Scarica il PDF >>

Parte 2Parte 3Parte 4

Clicca qui se vuoi scaricare questo video. Qui se vuoi scaricare l’audio mp3.

Itafrica – La trasmissione di Santoro – Serve altro per svegliarsi?

Ma quanto è stata bella la trasmissione di Santoro?
Per la prima volta non ho visto gente da “troppi caffè” come La Russa sbraitare scempiaggini contro tutti, professionisti di lingua come Paniz e Ghedini normalizzare l’impossibile, fenomeni da circo Barnum come Gasparri … roteare gli occhioni … (boh, che altro fa?). E manco gli spettri del passato della sinistra ammorbare l’ambiente.
Fatti non pugnette. Così riassumerei la trasmissione, se fossi un pò volgarotto.
Diciamo invece: una fresca ventata d’aria pulita, via. In questa fetente italia. Solo gente onesta e perbene, competente, una volta tanto. Di destra e di sinistra, se per qualcuno valgono ancora queste polverose definizioni.
Ma sopratutto diciamo che è emerso tutto insieme un quadro dei politici italiani a dir davvero poco scandaloso. Proprio una chiavica infame! Siamo diventati un paese da terzo mondo in quanto a governanti corrotti e ci crediamo ancora occidentali.
Ma poi, qualcuno ancora non lo aveva capito?

http://www.facebook.com/servpubblico
http://twitter.com/#!/search?q=%23serviziopubblico
Mappa dove vedere Servizio Pubblico
http://www.serviziopubblico.it/
http://www.andromedafree.it/blog/politica-2/servizio-pubblico/
I video della prima puntata!

Giovedì che faccio? Guardo Santoro o Ferrara? … MUAHAHAHAHAHAHA

Mi piace andare allo zoo. E allo zoo mi piace andare dalla gabbia delle scimmie. Ma la cosa che mi piace di più in assoluto è andare allo zoo dalla gabbia delle scimmie e trovarne alcune che litigano, tirandosi la merda addosso. Ecco perchè sono molto tentato di vedere la trasmissione di Ferrara, giovedì. Ma … d’altronde … c’è Santoro! Chi se lo caga Ferrara???

Ricordo la mappa per vedere Santoro giovedì sulle locali via digitale, sulle tv satellitari e sui siti web in streaming

Giovedì parte Servizio Pubblico, di Santoro. Prima puntata: scassare la casta!

Finalmente finalmente finalmente ci siamo, riparte Santoro. Credo che le puntate che verranno, nella totale libertà da lobby e partiti, squasseranno davvero questa vecchia e polverosa Italia. La prima puntata si intitola: scassare la casta. Tanto per partire bene. Sarà un buon giovedì.

Clicca qui per la mappa delle trasmissioni di Servizio pubblico su digitale, TV locali e streaming siti web

Il sito di Servizio Pubblico

GUARDA ONLINE IN DIRETTA STREAMING >>

ARTICOLI:
Servizio pubblico Giovedì la prima “Scassare la casta”