Differenze regionali tra le assicurazioni: come risparmiare

Grazie al web cercare le assicurazioni auto più convenienti è diventato facile. E’ stato proprio il web, qualche anno fa, ad attuare la vera liberalizzazione del mercato: prezzi più bassi, sconti, promozioni, offerte, trasparenza. Una situazione favorevole per il cliente che però continua a subire forti variazioni di prezzo in base a età, sesso e soprattutto regione di residenza.

Ad alimentare questa differenza è stata la ‘gestione allegra’ della polizza auto che alcuni ‘furbetti’ hanno attuato, spesso creando incidenti del tutto fasulli, lettere all’assicurazione false, a volte anche ricevendo risarcimenti alti. E purtroppo le regioni in cui questa situazione è stata segnalata negli anni, sono state soprattutto le centro-meridionali, tra cui la Campania, Calabria, Sicilia.

Così il provvedimento (che però ha punito tutti, anche la maggioranza degli onesti) è stato il rincaro, per queste regioni, del premio assicurativo che in alcuni casi, tocca il limite delle possibilità economiche di una persona media che lavora. E, secondo una recente indagine dell’Invass (Istituto Nazionale Vigilanza sulle Assicurazioni), il premio continua ad aumentare senza controllo, soprattutto per alcune città come Napoli e, in controtendenza con molte assicurazioni che hanno abbassato il premio per le donne considerate più prudenti, in altre città del meridione dove è proprio il gentil sesso a subire rincari e ad essere nel mirino.

Qualche esempio: un uomo di 55 anni, che ha un auto di media-piccola cilindrata paga a Napoli circa 1221 euro all’anno (più 6% rispetto all’anno scorso) anche senza avere avuto sinistri. Nella stessa situazione, se abitasse a Bolzano, pagherebbe 350 euro. Se invece ci fosse una neopatentata al posto del signore con un’auto di 13oo di cilindrata, il premio potrebbe arrivare a 1500 euro all’anno, sempre in una città del sud.

Poiché esistono queste variazioni di prezzo è importante fare un confronto dei preventivi o comunque rivolgersi alle assicurazioni online per le auto, che propongono solitamente prezzi più bassi, anche rispetto alle situazioni tabellari delle regioni.