TESTI COMICI

Testi vari

Gin & Fizz

"E Larry ?". "E' stato avvelenato mentre mangiava delle scaloppine...". "Accidenti, a volte basta un secondo...".

"Mia figlia scappata con il suo fidanzato...". "E va be' sono cose che succedono, cosa vuoi fare una tragedia ?". "Veramente io avevo pensato ad un musical...".

"Hai sentito di Raul ?". "No cosa gli successo...". "Gli hanno dato l' ergastolo. La polizia gli ha trovato un pugnale nel baule della macchina...". "E per un pugnale gli danno l'ergastolo ?". "Si', ma per prenderlo hanno dovuto spostare tre cadaveri...".

"Ti vedo strano. Cosa hai oggi?". "Stavo camminando, mi sono appoggiato ad un muro per accendere una sigaretta. Ad un certo punto ho cominciato a sentire una voce che diceva: "CHI SEI ?, CHI SEI ?, CHI SEI ?". "Era la tua coscienza, Gin !". "No, mi ero appoggiato su un citofono...".

"Sai alla banca centrale c' un nuovo allarme, sofisticatissimo...". "Ah si' ? Allora lasciami andare". "Che fai, corri il rischio?". "No, sposto li' il mio conto, la mia banca l'hanno ripulita tre volte questa settimana...".

"Ho sentito che andata bene la rapina alla banca...". "Si', stato facile come rubare caramelle a dei bambini...". "Non sottovalutare quei piccoli bastardi...".

Fizz: "Perch sei in ritardo?". Gin: "Oggi mentre scendevo dalle scale sono caduto". Fizz: "Anche ieri mentre scendevi dalle scale sei caduto". Gin: "Infatti sono stato dal medico". Fizz: "E cosa ti ha detto?". Gin: "Che ho avuto una ricaduta".

Gin: "Sam?". Fizz: "L'ho buttato nel porto". Gin: "E ha cantato?". Fizz: "Per forza! Dopo due minuti era ubriaco fradicio".

Gin: "Ora vado. Devo far saltare quell'acciaieria. un lavoro lungo, ci vuole molto esplosivo... piena di acciaio, saldatori, frese...". Fizz: "Torni...". Gin: "Non penso... Sai, faro' tardi!".

Fizz: "C'e' stato un periodo, della mia vita nel quale ho avuto due donne". Gin: "E poi?". Fizz: "Ho cambiato tre carte e mi e' entrato un full!".

Gin: "Ieri mi e' successa una cosa strana. Ero in macchina ed un cane mi ha pisciato sulla ruota". Fizz: "E cosa c'e' di strano?". Gin: "Andavo a 130!".

Gin: "Come e' andata la rapina al supermercato?". Fizz: "Bene, in cassa c'erano solo due milioni, ma c'era un'offerta e ce ne hanno dati tre".